Il terrario sterile natura strutturato


Il termine “strutturato”, ci porta quasi immediatamente a comprendere quale sia la tecnica per realizzare questo terrario.
In pratica, i vari elementi che compongono lo scenario interno, come ad esempio avvallamenti, piccole montagne o laghetti, possono essere realizzati utilizzando delle strutture realizzate con vari materiali, come ad esempio vaschette del gelato o mozzarelle, bicchieri di yogurt ecc.
Questo tipo di terrario, oltre a presentare diversi pregi, presenta purtroppo anche alcuni svantaggi.
Iniziando dalla parte più dolente, possiamo dire che la sua realizzazione comporta molto dispendio di tempo per la realizzazione di tutte le varie strutture che andranno a formare lo scenario in cui saranno poi collocate le nostre piante.
Anche la parte economica potrebbe rendere svantaggioso la scelta di questo tipo di terrario, poichè sono molti i materiali richiesti per la sua realizzazione.
Il terrario in stile natura strutturato ha però un grosso pregio.
A parte le varie piante, al suo interno saranno presenti unicamente materiali inorganici.
Questo è un fattore molto importante che può in qualche modo rassicurare il coltivatore, poiché il rischio che all'interno del terrario si vengano a sviluppare muffe o proliferazione di agenti patogeni, sono decisamente minimi.
Inoltre nell'eventualità che una delle piante presenti dei problemi di “salute” o debba essere rimossa per altri motivi, il fatto che sia semplicemente inserita in una struttura, fa si che la sua sostituzione sia un'operazione estremamente semplice e veloce.