Perchè il terrario


Quando l'autunno bussa alle porte, è tempo per la maggior parte delle piante carnivore di iniziare il periodo di riposo invernale.
Naturalmente questo vale solamente per quella piante che sono originarie di zone con climi temperati, ad esempio la Sarracenia, la Dionaea ed alcune Pinguicole.
Per altre piante che provengono da zone tropicali, come ad esempio alcune Drosere e la Nepenthes, il periodo vegetativo deve necessariamente continuare.
L'inverno è caratterizzato da temperature fredde, a volte particolarmente rigide e sopratutto la luce solare è limitata a poche ore; insomma un clima del tutto sfavorevole per la crescita e lo sviluppo delle carnivore tropicali.
Si potrebbero coltivarle in appartamento, dove la temperatura è sicuramente più alta che all'esterno, ma non avremmo per esempio il giusto tasso di umidità (ambienti secchi dovuti al riscaldamento dei termosifoni) e la luce solare, fattore importantissimo per la fotosintesi dei vegetali (le carnivore tropicali necessitano di almeno 12-14 ore di luce solare al giorno).
Premesso tutto ciò, non rimane altro che attrezzare un terrario dove porvi le nostre piantine.