Gli Afidi


Gli Afidi, più conosciuti con il nome di “pidocchi delle piante”, sono tra i parassiti più temuti dai coltivatori.
Sono insetti appartenenti al genere Rhynchota con dimensioni che non superano i 3-4 millimetri, riconoscibili per il corpo tozzo ed il capo e l'addome più piccoli e dal colore che può variare dal giallo, al verde e al nero. Dotati di potenti apparati boccali, gli Afidi pungono le parti della pianta specialmente le parti giovani e tenere, sottraendo linfa e sostanze nutritive ed inalando nel contempo la loro saliva che contiene particolari virus.
Il danno maggiore per la pianta è la sottrazione della linfa, che toglie energia alla pianta, diminuendone la capacita di svolgere la fotosintesi, con conseguente ingiallimento delle foglie ed un progressivo indebolimento fino alla definitiva morte della specie vegetale colpita.
Altri danni indiretti derivano dall’inalazione della saliva e dei virus all’interno del tessuto vegetale che provocano deformazioni fogliari e malformazioni a carattere escrescente , veri e propri tumori vegetali.
Gli Afidi secernano la melata che si deposita sulla superficie della parte infestata causando l’insorgere di funghi, tra i quali le fumaggini.
La prevenzione è di basilare importanza per evitare il proliferare di questi sgraditi ed alquanto pericolosi ospiti che, vivono in simbiosi con le formiche che in cambio della melata offrono loro protezione e sopratutto si trasformano in veri e propri veicoli di trasporto.
La presenza di formiche nella vicinanze delle piante è quindi un evidente campanello d'allarme, è probabile infatti che prima o poi arrivino anche Afidi.
Una delle possibili strategie per evitare la presenza di questi parassiti consiste nella semplice eliminazione delle formiche, allontanandole con prodotti naturali a base di ortica.
In caso di attacchi già in corso, buoni risultati si ottengono spesso utilizzando rimedi del tutto naturali infatti gli Afidi posso essere sconfitti da uno dei loro peggiori nemici, le Coccinelle.
Per infestazioni più importanti si rende necessario l'utilizzo di Reldan 22 o del Provado Plus uno degli insetticidi più usati dai coltivatori di piante carnivore.
Nelle fotografie che seguono possiamo vedere gli effetti di acari su una Dionaea muscipula e su una Sarracenia minor var. okefenokeensis.