Le lumache d'acqua



Come visto nelle sezioni precedenti, tra i vari rimedi per combattere l'insorgere ed il proliferare delle alghe, č quello di introdurre nelle vasche dove coltiviamo le nostre piante, delle lumache d'acqua.
Vi sono ovviamente molte specie che possono essere utilizzate per questo scopo, una di queste č la "Lymnaea stagnalis".
Questa lumaca si adegua molto bene in acque calme e stagnanti sopportando un largo spettro di temperature, da 0° ad un massimo di 26° - 28°.
Come alimentazione predilige le alghe e animaletti microscopici presenti nel fondale, ma nel caso non trovino altro materiale commestibile, possono cibarsi anche di altri vegetali (incluse le piante carnivore acquatiche).
Per distogliere l'interesse verso le nostre piante, č consigliato inserire nelle vasche piccole parti di verdure.
Appartenendo alla classe delle ermafrodite, queste lumache sono in grado di fecondare e auto fecondarsi e nel caso in cui le condizioni climatiche sono a loro favorevoli si riproducono molto velocemente.
Le loro uova trasparenti e gelatinose, possono anche divenire cibo per Utricularie e/o Aldrovande.
Nella foto che segue, una Lymnaea stagnalis presente in una delle vasche dove coltivo Utricularia