Che cosa sono


Chi di voi non ha mai sentito parlare di piante carnivore ?
Solitamente, vengono erroneamente dipinte agli occhi di tutti, come mostruose creature che nascoste tra liane e fitti arbusti di una foresta tropicale, divorano animali e addirittura anche persone.
In effetti, sono abili cacciatrici, ma gli unici esseri viventi che queste piante catturano per cibarsene, sono piccoli insetti... api, mosche, formiche ecc.
Questo Ŕ il motivo per cui vengono anche chiamate "piante insettivore", un termine che permette loro di apparire meno cruenti.
Fin dalla loro comparsa sulla faccia della terra, le piante carnivore hanno dovuto adattarsi ad ambienti ostili e palustri, con un elevato tasso di umiditÓ, privi di batteri nitrificanti, organismi in grado di trasformare sostanze in marcescenza, liberando azoto, elemento indispensabile per la vita vegetale.
Queste creature affascinanti, sono quindi una chiara evoluzione di piante "normali", hanno dovuto adattarsi modificando con il passar del tempo le loro foglie, trasformandole in micidiali ed infallibili trappole, escogitando perfetti stratagemmi per la cattura e la digestione degli insetti dai quali traggono l'azoto di cui hanno tanto bisogno.
Ne esistono moltissime specie, anche se la pianta carnivora che maggiormente si conosce Ŕ la Dionaea muscipula che volgarmente viene anche chiamata "L'acchaiappamosche"; sicuramente anche a voi sarÓ capitato di averla notata in qualche vivaio; Ŕ quella con le foglie che si chiudono a scatto non appena un insetto vi si posa al loro interno.
Vivono praticamente in tutto il mondo, alcune sono di dimensioni microscopiche, altre possono raggiungere altezze di qualche metro, ve ne sono di terrestri, acquatiche e sotterranee, alcune spoglie, altre vistosissime e colorate; insomma ve ne sono per tutti i gusti.
Quello che segue non ha certamente la pretesa di sostituirsi ad enciclopedie o libri specifici che trattano questo tema, ma semplicemente vuole essere un piccolo aiuto per tutti coloro che si vogliono avvicinare all'affascinante mondo delle piante carnivore.
Cercheremo insieme di scoprire i segreti per una corretta coltivazione , vi preannuncio che non sono piante comuni che si lasciano sul tavolo o in un angolo della casa e che si annaffiano solamente ogni volta che ce ne ricordiamo.
Vanno curate e seguite ogni giorno, necessitano di attenzioni particolari e vi assicuro per esperienza personale, che sapranno ricompensarvi con infinite soddisfazioni e piacevoli sorprese.